July 15, 2009

Bertolino show allo IAB

Concludo il live blog di IAB FORUM ROMA 2009 citando l'entusiasmante intervento di Enrico Bertolino. Spero che postino tutto il video, è stato fantastico. Ha preso in giro tante dinamiche della comunicazione, della pubblicità e del web ma intanto dando anche lezioni di vita... davvero bravo.
Oltre alla massima riportata qua in foto, ne cito un'altra esilarante:
"Quando togli la pelle a un cliente, devi lasciarne sempre un po', affinchè ricresca, e tu possa scuoiarlo un'altra volta". Nikita Krushev.
Saluti a Mauro, Layla e tutta l'organizzazione, ci vediamo a novembre a Milano!
Leggi i vari post di oggi:
- le aziende investono timidamente sul web?
- la tavola rotonda della mattina
- rapporto fra web e tv secondo una ricerca di IAB UK

Le aziende investono sul web: timidamente?

Durante la tavola rotonda allo IAB alcune aziende hanno raccontato brevemente la propria esperienza sull'advertising online.

Birra Peroni, che dichiara di aver aumentato del 50% l'investimento su web (senza però dire quanto spende) crede molto in questo nuovo strumento. Racconta delle campagne di Nastro Azzurro (campagne DEM, pay per click, affissioni, eventi), sottolineando l'importanza della coerenza creativa.

BNL invece punta l'attenzione sulla gestione dei lead citando una campagna per un target "insolito" per il web: i pensionati. In questo caso i KPI erano le chiamate al numero verde, ma si sono dichiarati molto soddisfatti della loro strategia che ha visto abbinare campagne pay per click a content advertising (ma non display advertising).
Ha anche evidenziato l'uso congiunto di web e tv per capire le fasce orarie migliori della tv in base agli obiettivi.

Zero1 Distribution invece ha raccontato di come, per loro, la funzione del web sia essenzialmente quella di lanciare sul mercato i prodotti (= i film) qualche mese prima dell'uscita. Ma ha anche puntato il dito sul problema della molteplicità di siti da tenere sotto controllo (blog e forum di cinema)... con impossibilità di gestirli tutti.
Pur credendo nel mezzo non è possibile spendere tutto in campagne pay per click.

A questo punto l'obiezione di Carlo Poss (Assointernet) è che le aziende siano un po' timide nei loro investimenti su web. Sia come quote di investimento (che non arrivano ancora al 10%) sia come approccio, che si limita al pay per click e - a volte - al display.
Ma Internet è molto altro! E' social networks, è blogs, è email marketing...
E infatti casca a fagiolo l'ottima domanda di Luca Conti, purtroppo senza risposta, che chiede come le aziende si pongano di fronte alla pubblicità verso le communities (Facebook e Twitter in testa).

La tv fa bene a internet e viceversa

E' quello che è emerso durante la giornata dello IAB di oggi, ma soprattutto durante lo speech di Guy Phillipson, ceo di IAB UK. Guy ha mostrato i risultati di una ricerca sia quantitativa che qualitativa svolta nel Regno Unito per indagare il rapporto fra i 2 media. Da una parte interviste colloqui a casa, dall'altra oltre 3000 questionari online su un campione di 16-54enni.
Internet è sempre più visto come un mezzo di intrattenimento e usato congiuntamente alla tv.
Spesso gli utenti guardano la tv mentre hanno il portatile sulle gambe o a letto.
Mostrando i dati di alcune campagne pubblicitarie andate in onda in UK (alcune molto carine!) è emerso come il ricordo, la voglia di visitare il negozio, di approfondire info sul prodotto e di discuterne con altri familiari e amici aumenta notevolmente in caso di esposizione doppia (online e offline).

Tavola rotonda allo IAB: Internet e TV

Dopo l'intervento molto interessante di Guy Phillipson (IAB UK) si sta svolgendo la tavola rotonda moderata da Mauro Lupi (è proprio bravo a moderare). Mi dispiace non sia con tutte le aziende come avviene a Milano, ma è comunque interessante: sul palco diversi players che ragionano in termini di Internet e TV.
Apprezzabile come sempre la limitatezza temporale delle risposte: 4 minuti a testa. Complimenti all'organizzazione.
Inizia a parlare Giovanna Maggioni di UPA; alla domanda di Lupi
"Gli investitori hanno realmente messo il web nel marketing mix? o è una piccola cosa? è entrato davvero nelle strategie?"
La risposta è "NI, sta entrando"
La signora Maggioni sottolinea come siano emersi 2 comportamenti: alcune aziende hanno messo internet nelle loro strategie e sono quelle dei settori che hanno maggiormente investito sulla stampa (soprattutto quotidiana) che destinano a internet quote consistenti del loro budget. Mentre chi fa tv invece ha destinato briciole al web.
Al momento esiste quindi una duplice situazione: alcune aziende hanno messo come elemento portante del loro marketing mix altre lo considerano ancora molto sperimentale.
Sta emergendo anche la necessità di una capacità creativa in termini di progetti più che di una creativita' fine a sè stessa.

Prosegue la discussione Carlo Poss (presidente Assointernet) che fa alcune riflessioni sul mondo delle concessionarie.
- 84% delle aziende intervistate dicono di essere soddisfatte di quello che stanno facendo su internet
- 70% dice che aumenterà l'investimento
Poss parla di internet è interattività, sottolineando come nessun altro mezzo permetta di fare questo: nel momento in cui il cliente arriva sul sito è possibile fargli fare tutto: raccogliere nome, lasciare mail, far acquistare. L'utente internet si vuole informare: non basta piu lo spot tv!
Va su internet, cerca sui forum, sui blog, sul sito aziendale... e poi acquista.
Purtroppo se in altri paesi le aziende investono 15-20% sul web, in Italia tutti vogliono fare tv!!!

Il terzo intervento di Davide Corcione (Yahoo) illustra la loro connected tv: sulla tv vedo widgets (tempo, foto di flickr, finanza, twitter...) insieme alla tv.

Il quarto intervento di Yves Confalonieri parla del mondo Mediaset e degli spazi pubblicitari sulla piattaforma video mediaset. Il loro obiettivo è dare forte evidenza all'azienda presente su videomediaset: un unico sponsor alla settimana, customizzazione forte e impattante, visibilità al brand durante il filmato. In 6 mesi di attivita grandi aziende (barilla, nokia, ecc) che hanno usato il web piu di una volta sono rimaste soddisfatte.

Paola Marazzini (di Google) parla di rapporto fra ricerche online sui motori di ricerca e spot tv lamentandosi della mancanza di consapevolezza del legame fra le due cose.
Cita lo strumento di google insight search evidenziando le keywords ricercate negli ultimi 30 giorni in Italia e Usa.
- in Usa le parole + ricercate negli ultimi 30 g: Michael Jackson, Farah Fawcett, Transformers 2 , Emma Watson, Wimbledon.
- in Italia: Michael Jackson, Wimbledon, pubblica istruzione (maturità), calciomercato, superenalotto, G8, sciopero benzinai, sciopero treni, Felipe Melo
Se a livello macro esiste una correlazione fra quello che accade nel mondo e nel web, come si può pensare che non succeda anche per l'advertsing? A fronte di una campagna tv c'è correlazione sul web. Relazione fra i 2 mondi: se le aziende interiorizzano questa cosa cambieranno gli investimenti.
Al momento di commercializzare youtube si sono chiesti quali sinergie con la tv?
La signora Marazzini cita una ricerca simile a quella di Guy Phillipson. Chi è stato esposto a tv+web ha recepito con piu chiarezza il messaggio pubblicitario.
Il livello di attenzione di chi guarda il web è 1 volta e mezzo superiore di chi guarda la tv. Il livello di coinvolgimento è diverso. Il consumatore non lo percepisce come interruzione di qualcos'altro (è una pianificazione pull anziche push).
Importanza della qualità.
Se hai un pubblico + attento e + coinvolto i messaggi di brand passano più facilmente.
- Valori incrementali di brand awareness
- Intention to buy aumenta

IAB FORUM 2009 ROMA

Sono a Roma allo IAB, sono arrivata tardi perchè come ogni anno mi perdo per arrivare al Salone delle Fontane (il prossimo anno faccio un post: come arrivare allo IAB di roma)!
Ma sono arrivata in tempo per sentire lo speech di Guy Phillipson (IAB UK) sul rapporto fra spot tv e mondo online. Presto postero' alcune considerazioni. Ottimo intervento. Purtroppo mi sono persa i dati delle ricerche di stamani (Gartner), spero che pubblichino il materiale sul sito di IAB FORUM.
Al momento la tavola rotonda di Mauro Lupi dove si continua a parlare di rapporto fra internet e tv.
Ottima organizzazione come sempre, peccato che anche quest'anno problemi con il WI-FI. Meno male che ho la mia chiavetta stavolta.
(nella foto Layla Pavone presidentessa di IAB Italia)

July 14, 2009

In partenza per lo IAB forum di Roma

Non sono riuscita a scrivere altro del Barcamp a Firenze sabato scorso (ne ho parlato un po' qui)... troppo lavoro! Ma non vanno in ferie le persone il 15 luglio?
Io domani vado a Roma, non mi perdo mai un'edizione dello IAB forum, anche se sono convinta quello di Milano sia superiore a quello di Roma, rimane sempre un evento di rilievo nel settore.
La tavola rotonda moderata da Mauro Lupi da sola vale il viaggio da Firenze.
E anche rincontrare amici e conoscenti del mondo seo è una scusa più che valida per farsi questa trasferta romana nonostante il caldo devastante di questi giorni.
Qui c'è il programma della giornata>>

Leggi
- IAB FORUM 2007 a Milano
- IAB FORUM 2008 a Milano
- IAB FORUM 2008 a Roma

July 11, 2009

BarCamp a Palazzo Vecchio

Mi trovo nel Salone dei Cinquecento per il primo barcamp di Firenze dedicato all'arte e cultura contemporanea. La gente è disorientata, non capisce chi organizza, chi gestisce...
Noi bloggers invece ci siamo già segnati gli slot, e parleremo di tante cose. E' 'pazzesco essere qui a fare questa cosa, quando aprii il mio blog su Firenze mai avrei pensato a quello che sta facendo ora Matteo Renzi.
Prima ha parlato l'assessore Da Empoli. Conciso, chiaro, diretto. Mi piace.

Ora sta parlando un tizio di spazi dedicati all'arte contemporanea, poi toccherà a me: parlero' di Innovage museale con una definizione ripresa da un articolo di Luca de Biase. Racconterò del Museo dei Ragazzi di Firenze che nessuno conosce... di come si può fare un museo per i visitatori e non per gli storici,

July 07, 2009

Barcamp a Firenze

Incredibile... un barcamp organizzato in tempo record a Firenze, a Palazzo Vecchio, nel salone dei Cinquecento. Niente male... Per chi è interessato si parlerà di cultura contemporanea. Sabato 11 luglio dalle 10 alle 18. Il wiki è qui>>

July 06, 2009

Seminario sulla comunicazione per manager

Caterina mi segnala il seminario COMET Comunicazione per Manager Europei della Formazione organizzato in data 9 luglio 2009 alle ore 16:00 presso le Aule Didattiche di Tk Formazione Srl, in via Buonvicini, 56 – 50132 Firenze ( Ingresso gratuito) .
Il seminario è volto a presentare gli obiettivi del progetto COMET e ad esporne i risultati finora raggiunti e le opportunità offerte dal programma europeo LLP di formazione.
Il progetto COMET, finanziato con il contributo della Commissione Europea, è nato dalla collaborazione tra 7 Paesi Europei.
Attraverso la realizzazione di un corso di formazione incentrato sullo sviluppo delle competenze comunicative, esso intende rafforzare il sistema delle LLO (Lifelong Learning Organization) migliorandone la comunicazione interna ed esterna ed offrendo ai manager della formazione l’opportunità di prendere possesso degli strumenti comunicativi necessari allo sviluppo e alla diffusione di prodotti e servizi educativi.
Interverrà al seminario anche la D.ssa Michela Bucci – Responsabile Grundtvig Formazione in Servizio presso l’Agenzia Nazionale LLP.
Durante l’incontro verranno inoltre raccolte eventuali adesioni per un corso pilota (gratuito) che si svolgerà in Italia e al termine del quale verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

Al termine del seminario verrà offerto un aperitivo a tutti i partecipanti.

Per info m.calabrese@tkformazione.it

IAB Roma

Una data a sorpresa: il 15 luglio a Roma ci sarà l'edizione estiva di IAB Forum. Io faro' di tutto per esserci, anche se so che l'edizione di Milano è migliore, in generale è sempre un evento importante per il nostro settore.
La tavola rotonda di Mauro Lupi sarà sicuramente interessante, come pure l'intervento del vice presidente di Gartner.

Riporto la parte centrale del programma:
10.30 "Imagining the End-State: When All Advertising is Digital" Andrew Frank - Vice President Research's Media Team Gartner
11.30 "TV + internet: Better Together" Guy Phillipson - CEO IAB UK
12.00 Tavola rotonda: "TV e internet"Moderatore: Mauro Lupi - Vicepresidente IAB Italia, Presidente Ad Maiora. Con la partecipazione di rappresentanti di primo piano provenienti da Associazioni, Aziende Investitrici e Concessionarie
13.00 Lunch
14.30"The new advertising approach in the new social and commercial scenario and environment" Enrico Bertolino
15.00 Tavola rotonda: "Come migliorare l’offerta agli investitori?"Con la partecipazione di Centri Media e Concessionarie