April 20, 2010

Un altro blog?

Ho aperto un altro blog. Come un altro blog Nelli! ma quanti ne hai???
Beh diciamo che la piattaforma è da blog, ma di fatto vorrebbe essere un sito dove trovare tutto ciò che riguarda Elena Farinelli. Non ho ancora chiaro cosa postero' là e cosa qui.
Forse lascero' questo spazio al quale sono ancora molto affezionata per le cose più frivole, umane, divertenti e scrivero' sul blog ufficiale di Elena Farinelli le cose più "serie" relative al mio lavoro di web marketing. Vedremo.
Intanto oggi ho pubblicato un post su come comportarsi in caso di commenti negativi nei corporate blog (blog aziendali).

April 16, 2010

Il potere dei social network nel business locale: altro che pagine gialle!

Mi succede di avere un piccolo incidente e l'assicurazione mi consiglia di rivolgermi privatamente a un carrozziere onesto. Dramma. Non ne conosco. Che faccio: apro le pagine gialle a caso?
Decido di ragionare in ottica social: metto una richiesta su facebook: con 1000 e passa fan ci sarà qualcuno in grado di aiutarmi?
Tempo mezzora e ricevo 3 messaggi privati con numeri di telefono di 3 carrozzieri onesti e bravi di Firenze! E tutti e 3 mi dicono "vai tranquilla e se ci sono problemi digli che ti mando io!!!"
E poi dicono che Internet non serve. Non avevo mai pensato alla brand reputation positiva per un settore come quello dei carrozzieri... altro che fare la pubblicità sulle pagine gialle. Al prossimoo convegno sull'utilizzo business di facebook citero' questo esempio!

April 15, 2010

Quante ore di web marketing ci vogliono per un sito di e-commerce?

Senza social networking (sola web analysis e solo seo o ppc + comunicati stampa e revisione schede) ci vuole una persona a tempo pieno (per 2 siti).
Il web marketing è il vero venditore dell'azienda.
E' il commerciale online.
Non si puo' pensare di far vendere un e-commerce senza 1 persona web marketing a tempo pieno.

Cosa determina il successo di un e-commerce?

Dopo il coffee break si riparte con l'intervento di B2commerce sui vari elementi che possono incidere sul successo di un sito di commercio elettronico basandosi su 2 case history (uno positivo e uno negativo).
Per avere successo 1 ecommerce:
- Scelta della piattaforma (espandibile, flessibile, seo friendly)
- Selezione dei prodotti (competenza sul prodotto e nel settore, qualità e/o prezzo, inserimento costante di prodotti nuovi, info dettagliate)
- orientamento al cliente (vendere quello che i clienti chiedono, rispondere alle richieste, essere presenti in caso di necessità, il cliente ha quasi sempre ragione).
ok consulenza sull'uso dei prodotti, customer care efficiente, info esaustive sul sito, profondità di catalogo... Il problema di assortimento prodotti puo' incidere.
- Oltre alla visibilità: ok spingere su Google, ma una volta arrivato sul sito l'utente deve convertire. Almeno l'1%. Per capire eventuali colli di bottiglia è necessaria un'attività di web analysis.
Altre cose: altri strumenti di marketing (blog, newsletter, social) che devono essere integrati. La stessa comunicazione deve essere usata su sito, blog, fb.
Occhio che a volte gli utenti del blog poi sul sito non convertono!
- Tutto cio' che va oltre il sito: logistica, customer care, pianificazione acquisti.

Vedi anche il post precedente sulla tavola rotonda e-commerce.

Avviare un progetto di commercio elettronico

Oggi mi trovo a Lonigo per una tavola rotonda sull'e-commerce, organizzata da Yo-yo Formazione Rotolante. I punti della giornata: esperienza di navigazione, magazzino e spedizioni e casi di Ecommerce andati bene e andati male.
Nella navigazione aspetti importanti sono la reperibilità dei contatti, la visibilità dell'azienda, la registrazione non obbligatoria, i form non troppo lunghi, il numero di prodotti nelle categorie, il carrello e le spese di spedizione visibili.
Bella la discussione su certe cose che diamo per scontate sui clienti... mi piace il punto di vista di Fradefra.

March 31, 2010

Come funzionano i social networks

Per far capire come funzionano i social networks al Social Media tour ci hanno mostrato un video davvero carino dove si vede come le persone a volte preferiscano fare le cose in modo più complicato se è più divertente... da un'idea di Volkswagen. (qui altre info)

Social Media Tour, tappa di Firenze

Oggi mi trovo a Firenze all'Hotel Hilton per il social media tour: Mirko Lalli parla della strategia social della Toscana e del social media team messo in piedi da H-art (1220 cv arrivati in 2 settimane, 120 persone convocate a Firenze, scelte 12 persone). Fra i nuovi progetti: stanno mettendo in piedi un Social customer care: "Talk to Tuscany", una sorta di Yahoo Answers dedicato alla Toscana. Stanno sottoponendo alla Apple un'applicazione di Augmented Reality su Firenze, che sarà gratuita per tutti i turisti. Infine una card di servizi "Voglio vivere cosi card".
Devo dire che la formula del Social Media tour è ottima: massimo 20 minuti per intervento. toni informali. La sala è piena...
Unico piccolo neo: l'uso di troppi termini gergali che forse per un'azienda sono poco noti.
Bravo in questo Marco Montemagno a "tradurre".
Diverse le domande e anche interessanti.

March 26, 2010

Promozione turistica online: gli errori nei siti degli hotel e il persuasive marketing

Oggi ho passato una giornata intera a Rimini a ragionare di web marketing turistico al corso Persuasive Marketing di Creative Park. Molto interessante.
E' buffo come noi operatori del web continuiamo a pensare a come rispondere alle recensioni negative su Tripadvisor, mentre gli albergatori se potessero gli darebbero fuoco! giusto ieri allo Smau una persona mi ha detto che per lui Tripadvisor è un sito illegale...
Interessanti gli errori dei siti degli hotel (come la splash page e le intro in flash, o l'uso di certe foto), gli studi sui colori, la parte sui testi e il copywriting turistico. Ma quanti sono poi gli hotel che fanno tutto questo studio dei testi? Mi domando anche quanti alberghi facciano l'attività a livello di web analysis e di test... Peccato..
Mi è piaciuta anche la parte sull'email marketing.
Nonostante io lavori nel turismo online da 10 anni oggi ho imparato una marea di cose. C'è sempre da imparare..

March 25, 2010

Il mio intervento allo Smau

Oggi è stata una giornata faticosa... arrivare alla Fiera di Roma (cambiando non so quanti mezzi) in condizioni fisiche non ottimali e con una temperatura estiva imprevista mi ha messo a dura prova. Inoltre ero un po' nervosa perchè per la prima volta parlavo allo Smau. E' vero che questa edizione di Roma è un po' più piccola di quella famosa di Milano... però il nome c'è.
Infatti i visitatori registrati - alle 10 di stamani - erano già 6000!
Io ho parlato (tanto per cambiare!) di blog, social networks, Facebook, Twitter... So che le mie slides saranno presto messe online sul sito dello Smau, insieme a un breve video intervista.
Complimenti all'organizzazione per la creazione dello spazio "arena" molto adatto a attirare curiosi senza intimorirli.
Un saluto speciale di cuore al mitico Robin Good che ho rivisto volentieri (e mi ha fatto pure i complimenti!).
Bravo anche Davide Vasta che ha parlato di seo, ho visto poco del suo speech ma sembrava molto ben fatto.
E' stata una giornata intensa ma molto bella.
Ecco il mio intervento:

March 24, 2010

Social Media Tour a Firenze

Settimana prossima a Firenze si terrà il primo appuntamento del Social Media Tour: il primo tour italiano di eventi dedicati all’esplosivo fenomeno dei “social media”, organizzato da Augmendy in collaborazione con BTO University (una nuova idea che sta nascendo dall’esperienza di BTO – Buy Tourism Online ‘09). Gli eventi, gratuiti, avranno lo scopo di mettere in evidenza le grandi potenzialità offerte oggi dal web 2.0 e da tutti i social media. Gli incontri saranno moderati da Marco Montemagno, volto noto di Sky Tg24. Il primo appuntamento è per il 31 marzo 2010 a Firenze (c/o Hilton Florence Metropole, Via del Cavallaccio, 36).
Il programma:
http://socialmediatour.it/firenze/programma-firenze/
Gli Speakers:
http://socialmediatour.it/firenze/speaker/