La borsa del turismo online

Oggi a Firenze si tiene un evento legato al turismo e internet: la Borsa del Turismo online.
Per la prima volta, a leggere il programma, sembra una cosa fatta bene. Interventi da parte di Google, Tripadvisor, Expedia e altri players del settore. Si parlerà di UGC, di recensioni, ecc. Ho letto che è sold out.
Che finalmente le aziende si interessino a come sta evolvendo il web?
Dopo le perplessità dello IAB forse la luce in fondo al tunnel.

Interessanti i dati riportati dall'assessore Cocchi sul turismo in Toscana:

«In base a una recentissima indagine campionaria del Centro Studi Turistici di Firenze sul 2008 – ha spiegato l'assessore al turismo Paolo Cocchi - la quota di prenotazioni per strutture ricettive acquisite tramite Internet, a livello regionale, è salita al 45-48%.
Prevalgono le prenotazioni web per le strutture alberghiere di medio e alto livello e per le aziende agrituristiche, ma iniziano prenotazioni on line anche per altre strutture ricettive (campeggi, residence).
Sulla costa è in crescita l’utilizzo di internet anche per la prenotazione di affitti turistici nel periodo estivo.
Firenze arriva intorno a percentuali che sfiorano il 60%. Oramai il sistema di prenotazioni on line ha superato nettamente le prenotazioni via telefono e riguarda sempre di più categorie diverse di turisti, compresi congressisti e uomini di affari
»

Comments

Popular posts from this blog

Il potere dei social network nel business locale: altro che pagine gialle!

Il mio intervento allo Smau