Oggi ho dato le dimissioni

Alla fine non sono sopravvissuta ;-) oggi ho dato le dimissioni.
E' stata una decisione sofferta, ma ora sono felice, mi sento sollevata. Non ho un'alternativa al momento, ma sono ottimista. Non percepisco la crisi... sarò incosciente?
Però mi fa un po' strano: lavoravo in Citylife da 9 anni, dal 5 febbraio del 2000.
In questi anni ho imparato tantissimo su Internet e sul mondo del lavoro.
Ricordo quando arrivai, fresca di laurea, in pieno clima da New Economy: il lancio di Firenze.net, le chat con i vip, le feste internet, le persone che lavoravano fino alle 10 di sera senza nemmeno guardare l'orologio; il giovane manager di 32 anni, che già era Ad, che per me era come un guru; il Direttore Commerciale che mi ha insegnato tutto; il responsabile tecnico, Pierpaolo, un vero genio.
Ricordo l'euforia provata al crescere delle visite, al lancio della versione inglese, all'aggiunta dei nuovi servizi.
Ma anche le discussioni fra l'ufficio commerciale e lo staff tecnico, quelle con il grafico pugliese che aveva un suo concetto di arte per il web design e le mail massacranti con il grafico livornese, e anche le litigate furiose col content manager, che aveva un concetto tutto suo di portale editoriale.
Ricordo le tante facce che sono arrivate e poi andate via, gli stagisti, da quelli simpatici a quelli psicotici, le meravigliose colleghe (Laura, Patrizia, Francesca, Benedetta, Chiara) con cui ridevamo e cianavamo in pausa tisana, i programmatori e i grafici. Ricordo gli accenturini, i Men in Black, che ogni tanto comparivano e poi sparivano. Ricordo gli AD: da quelli durati pochi mesi a quelli rimasti anni, ognuno si impegnò invano a capire come fare business con Internet. Ricordo il momento di vuoto senza direzione commerciale e ricordo le speranze quando arrivò il nuovo coordinatore generale, che tanto ha creduto nel portale buttando tutte le sue energie.
E poi ricordo i momenti bui, quando hanno cominciato a mandare a casa le persone, quando la Redazione di Firenze.net è stata smantellata e la community (di 33.000 iscritti) annientata.
Ricordo i km percorsi in tutta la Toscana quando facevo la commerciale frustrata e vendevo portali ai consorzi di albergatori e ecommerce agli artigiani, e quando invece finalmente smisi di farlo e mi misi a riprogettare Firenze.net. E a fare quello per cui avevo studiato: comunicazione, giornalismo, promozione online, MARKETING!
Ricordo quando cominciai a intendermi di seo e web marketing e di come fu divertente applicare quanto avevo studiato. E dei risultati che potevo raggiungere.
Ricordo gli innumerevoli traslochi e le scrivanie. Con il distributore dell'acqua Culligan come unico totem sempre presente e lo striscione blu che a un certo punto sparì. Ricordo il meraviglioso ufficio in centro, con vista sulla cupola del Brunelleschi, lo squallore dell'Osmannoro e la rinascita a Rifredi.
E ricordo il giorno in cui mi venne detto che Firenze.net era stato venduto.
Ho vissuto momenti bellissimi ma anche tanti momenti duri. Ora si cambia, ma sono contenta.

Comments

Anonymous said…
caspita-....comunque come dicono i vecchi saggi.....chiusa una porta si apre un portone.....un grande in bocca al lupo lavorativo da Marzia che ovviamente segue il tuo bellissimo blog
Gianni said…
Immagino che sia stata una decisione sofferta ma, a quanto capisco, ormai inevitabile.

Che dire?, se non... IN BOCCA AL LUPO!!!
Regolo said…
Mi associo, un enorme in bocca al lupo Nelli, sono sicuro che con l'abilità e la dedizione che hai dimostrato con la tua presenza (multiforma) online riuscirai a trovare un altro percorso che ti renda onore. Tienici aggiornati!
Nelli said…
grazie ragazzi del vostro sostengo.
sono serena. forse un po' incosciente, ma mi sento come se avessi 1000 possibilità davanti a me.

i vostri commenti di incoraggiamento sono molto apprezzati, sono una goccia in mezzo al mare di persone che mi dice "pazza" :-)
dag said…
Ed infatti hai 1000 possibilità davanti a te...

Nonostante al momento tutti facciano web (in modo o nell'altro), c'è molta ignoranza in giro e pochissime persone preparate; è fin troppo facile emergere.

Qui da noi cerchiamo una figura per l'area web (http://tinyurl.com/bucap-spa) e al momento non abbiamo ancora trovato nessuno...

Ora come ora, la domanda è superiore all'offerta.
Annika said…
In bocca al lupo Nelli. Io sono fiduciosa e faccio il tifo!!! :-D
Tulkas said…
Dag ha giustamente scritto che hai mille possibilità davanti a te.

Io ti vorrei coinvolgere in una di queste.

Mi scrivi?

Un abbraccio,

Simone
Monica said…
Ciao Elena, ho visto in streaming il tuo intervento al ToscanaLab della scorsa settimana. Peccato averlo perduto! Anche io sono ad un bivio, l'hotel dove lavora non ha buone prospettive e sto pensando di far fruttare quanto appreso per una mia attività di consulenza di revenue managament. Mi piacerebbe aiutare piccole strutture, piccoli hotel, B&B e agriturismi ad entrare nel mondo dei Touroperator on line senza venirne fagocitati. Che ne pensi?
Itilien said…
Sono arrivata quì scrivendo su google "ultimo giorno di lavoro"... e mi trovo quasi nella tua stessa situazione. Ho dato le dimissioni l'eltroieri da una web agency che si occupa di portali sul turismo per parirmi la P.Iva come consulente web, io però sono una più web designer. Ti auguro buona fortuna, mi fa piacere leggere di una persona nella mia stessa barca anche se non la conosco :)

Si va avanti, per crescere è necessario... speriamo in bene, stringiamo i denti, incrociamo le dita e partiamo per la nostra nuova avventura!

Popular posts from this blog

Il potere dei social network nel business locale: altro che pagine gialle!

Il mio intervento allo Smau