Posts

Showing posts from April, 2010

Un altro blog?

Ho aperto un altro blog. Come un altro blog Nelli! ma quanti ne hai???
Beh diciamo che la piattaforma è da blog, ma di fatto vorrebbe essere un sito dove trovare tutto ciò che riguarda Elena Farinelli. Non ho ancora chiaro cosa postero' là e cosa qui.
Forse lascero' questo spazio al quale sono ancora molto affezionata per le cose più frivole, umane, divertenti e scrivero' sul blog ufficiale di Elena Farinelli le cose più "serie" relative al mio lavoro di web marketing. Vedremo.
Intanto oggi ho pubblicato un post su come comportarsi in caso di commenti negativi nei corporate blog (blog aziendali).

Il potere dei social network nel business locale: altro che pagine gialle!

Mi succede di avere un piccolo incidente e l'assicurazione mi consiglia di rivolgermi privatamente a un carrozziere onesto. Dramma. Non ne conosco. Che faccio: apro le pagine gialle a caso?
Decido di ragionare in ottica social: metto una richiesta su facebook: con 1000 e passa fan ci sarà qualcuno in grado di aiutarmi?
Tempo mezzora e ricevo 3 messaggi privati con numeri di telefono di 3 carrozzieri onesti e bravi di Firenze! E tutti e 3 mi dicono "vai tranquilla e se ci sono problemi digli che ti mando io!!!"
E poi dicono che Internet non serve. Non avevo mai pensato alla brand reputation positiva per un settore come quello dei carrozzieri... altro che fare la pubblicità sulle pagine gialle. Al prossimoo convegno sull'utilizzo business di facebook citero' questo esempio!

Quante ore di web marketing ci vogliono per un sito di e-commerce?

Senza social networking (sola web analysis e solo seo o ppc + comunicati stampa e revisione schede) ci vuole una persona a tempo pieno (per 2 siti).
Il web marketing è il vero venditore dell'azienda.
E' il commerciale online.
Non si puo' pensare di far vendere un e-commerce senza 1 persona web marketing a tempo pieno.

Cosa determina il successo di un e-commerce?

Image
Dopo il coffee break si riparte con l'intervento di B2commerce sui vari elementi che possono incidere sul successo di un sito di commercio elettronico basandosi su 2 case history (uno positivo e uno negativo).
Per avere successo 1 ecommerce:
- Scelta della piattaforma (espandibile, flessibile, seo friendly)
- Selezione dei prodotti (competenza sul prodotto e nel settore, qualità e/o prezzo, inserimento costante di prodotti nuovi, info dettagliate)
- orientamento al cliente (vendere quello che i clienti chiedono, rispondere alle richieste, essere presenti in caso di necessità, il cliente ha quasi sempre ragione).
ok consulenza sull'uso dei prodotti, customer care efficiente, info esaustive sul sito, profondità di catalogo... Il problema di assortimento prodotti puo' incidere.
- Oltre alla visibilità: ok spingere su Google, ma una volta arrivato sul sito l'utente deve convertire. Almeno l'1%. Per capire eventuali colli di bottiglia è necessaria un'attività di web analy…

Avviare un progetto di commercio elettronico

Image
Oggi mi trovo a Lonigo per una tavola rotonda sull'e-commerce, organizzata da Yo-yo Formazione Rotolante. I punti della giornata: esperienza di navigazione, magazzino e spedizioni e casi di Ecommerce andati bene e andati male.
Nella navigazione aspetti importanti sono la reperibilità dei contatti, la visibilità dell'azienda, la registrazione non obbligatoria, i form non troppo lunghi, il numero di prodotti nelle categorie, il carrello e le spese di spedizione visibili.
Bella la discussione su certe cose che diamo per scontate sui clienti... mi piace il punto di vista di Fradefra.