January 30, 2009

Ultimo giorno di lavoro

Ci siamo.. eccoci agli sgoccioli. Oggi è l'ultimo giorno di lavoro, da lunedì sarò a casa. Mi fa uno strano effetto, ma sono contenta. Nuove strade e nuove sfide si aprono davanti a me.
Ho già fatto un po' di scatole, come si vede nei film americani.
Ma il mio mondo non è tanto fisico (anche se in 9 anni qualche chilo di cianfrusaglia l'ho accumulato) ma è online. Per portare via quasi dieci anni di vita in Citylife mi basta uno Iomega da 330 GB. Buffo: tutto il mio tempo, le mie esperienze, la mia storia aziendale, stanno rinchiusi in una scatolina argentata di 10 cm.

January 27, 2009

Ricerca nella ricerca

Non so da quanto tempo Google.com dia questa possibilità, ma io non me ne ero mai accorta. Per chi un sito molto esteso, oltre ai site links anche una ricerca nella ricerca.
Fantastico..

January 20, 2009

Twitter resiste a Facebook che lo vuole acquistare

Ho letto questa notizia di qualche tempo fa. Facebook ha fatto un'offerta da 500 milioni di dollari (100 in contanti e 400 in azioni) per acquistare Twitter. Ma l'affare non è andato in porto. Ne sono contenta perchè Twitter rimane uno strumento di nicchia piuttosto indipendente e che sfugge a tutto il resto.
Speriamo resista ancora..

January 19, 2009

I leader della ricerca: Google, Yahoo e Msn

Secondo i dati di comScore si conferma il trend già delineatosi da un po': Google è il motore di ricerca più usato negli Usa (63,5%), seguito da Yahoo (20,4%) e ben distantanziato da Msn. Presenti ancora Ask e Aol.

comScore Core Search Report*

December 2008 vs. November 2008 Total U.S. – Home/Work/University Locations


Core Search Entity Share of Searches (%)

Nov-08 Dec-08 Point Change

Dec-08 vs. Nov-08

Total Core Search 100.0 100.0 N/A

Google Sites 63.5 63.5 0.0

Yahoo! Sites 20.4 20.5 0.1

Microsoft Sites 8.3 8.3 0.0

Ask Network 4.0 3.9 -0.1

AOL LLC 3.8 3.8 0.0

January 15, 2009

Oggi ho dato le dimissioni

Alla fine non sono sopravvissuta ;-) oggi ho dato le dimissioni.
E' stata una decisione sofferta, ma ora sono felice, mi sento sollevata. Non ho un'alternativa al momento, ma sono ottimista. Non percepisco la crisi... sarò incosciente?
Però mi fa un po' strano: lavoravo in Citylife da 9 anni, dal 5 febbraio del 2000.
In questi anni ho imparato tantissimo su Internet e sul mondo del lavoro.
Ricordo quando arrivai, fresca di laurea, in pieno clima da New Economy: il lancio di Firenze.net, le chat con i vip, le feste internet, le persone che lavoravano fino alle 10 di sera senza nemmeno guardare l'orologio; il giovane manager di 32 anni, che già era Ad, che per me era come un guru; il Direttore Commerciale che mi ha insegnato tutto; il responsabile tecnico, Pierpaolo, un vero genio.
Ricordo l'euforia provata al crescere delle visite, al lancio della versione inglese, all'aggiunta dei nuovi servizi.
Ma anche le discussioni fra l'ufficio commerciale e lo staff tecnico, quelle con il grafico pugliese che aveva un suo concetto di arte per il web design e le mail massacranti con il grafico livornese, e anche le litigate furiose col content manager, che aveva un concetto tutto suo di portale editoriale.
Ricordo le tante facce che sono arrivate e poi andate via, gli stagisti, da quelli simpatici a quelli psicotici, le meravigliose colleghe (Laura, Patrizia, Francesca, Benedetta, Chiara) con cui ridevamo e cianavamo in pausa tisana, i programmatori e i grafici. Ricordo gli accenturini, i Men in Black, che ogni tanto comparivano e poi sparivano. Ricordo gli AD: da quelli durati pochi mesi a quelli rimasti anni, ognuno si impegnò invano a capire come fare business con Internet. Ricordo il momento di vuoto senza direzione commerciale e ricordo le speranze quando arrivò il nuovo coordinatore generale, che tanto ha creduto nel portale buttando tutte le sue energie.
E poi ricordo i momenti bui, quando hanno cominciato a mandare a casa le persone, quando la Redazione di Firenze.net è stata smantellata e la community (di 33.000 iscritti) annientata.
Ricordo i km percorsi in tutta la Toscana quando facevo la commerciale frustrata e vendevo portali ai consorzi di albergatori e ecommerce agli artigiani, e quando invece finalmente smisi di farlo e mi misi a riprogettare Firenze.net. E a fare quello per cui avevo studiato: comunicazione, giornalismo, promozione online, MARKETING!
Ricordo quando cominciai a intendermi di seo e web marketing e di come fu divertente applicare quanto avevo studiato. E dei risultati che potevo raggiungere.
Ricordo gli innumerevoli traslochi e le scrivanie. Con il distributore dell'acqua Culligan come unico totem sempre presente e lo striscione blu che a un certo punto sparì. Ricordo il meraviglioso ufficio in centro, con vista sulla cupola del Brunelleschi, lo squallore dell'Osmannoro e la rinascita a Rifredi.
E ricordo il giorno in cui mi venne detto che Firenze.net era stato venduto.
Ho vissuto momenti bellissimi ma anche tanti momenti duri. Ora si cambia, ma sono contenta.

January 14, 2009

Le cose cambiano

Sono un po' spaventata, ma la decisione è presa. E alla fin fine mi sento bene.
Di cosa sto parlando... ancora è presto per dare la notizia ufficialmente, ma chi mi conosce sa già di cosa sto parlando. Si tratta di news lavorative. Ma.. ancora un po' di pazienza!

January 08, 2009

Infostrada e Telecom a Rovigo

Qualcuno avrà letto delle mie disavventure per avere la chiavetta della 3 per navigare su Internet (per fortuna ora funziona tutto bene), lì per lì mi arrabbiai non poco, ma è niente in paragone a questa storia per avere una linea telefonica in una nuova zona residenziale in centro a Rovigo.

Ritorna la domanda: anzichè spendere miliardi in pubblicità più o meno divertenti con testimonial famosi, perchè non curare di più il rapporto con il cliente?

Il web non potrà mai decollare finchè non risolviamo la connettività.
Terzo mondo, sob.