December 23, 2008

Il punto sul web marketing

Ieri facevo il punto della situazione sull'evoluzione del web marketing nel 2008.
Di recente, aggiornando la lezione di web marketing 2.0, ho avuto modo di riflettere sulle nuove tendenze della comunicazione online. Cancellando il modulo su Second Life e inserendo quello su Facebook, e davanti alla carrellata di video più o meno divertenti che ho mostrato ai ragazzi del Master di Bologna (che mi hanno veramente dato soddisfazione! una classe molto interessante) ho realizzato quanto l'aspetto ludico sia vincente.
Ma anche di quanto basti poco per ottenere l'effetto opposto.
Per un'azienda che vuole usare i social network in maniera intelligente, la sfida è forte e implica un mettersi in discussione o quantomeno predisporsi a parlare lo stesso linguaggio dei propri utenti finali. Non tutti ci riescono.
Del resto come dice Tiziano Fogliata: il corporate blog non è per tutti.

December 10, 2008

Si chiude un'era

Da oggi il portale su cui lavoro da tanti anni è stato trasferito. Venduto. Per lui è un bene perchè da troppi anni era lasciato agonizzante. Però mi sento come se si chiudesse un'era. Quasi 10 anni di vita per una cosa che con tutti i suoi limiti e difetti ha resistito all'attacco della concorrenza. Nonostante la zero usabilità e una piattaforma a dir poco vetusta, reggeva gli attacchi di siti e portali nati come funghi, in un contesto seocompetitivo come Firenze. Su certe keyword, grazie a una continua attività editoriale di livello e molto google oriented ci siamo difesi bene. Ora cosa succederà?
Chissà il 2009 cosa ci regalerà...

December 08, 2008

Google wiki search

Sono rimasta molto incuriosita da questo nuovo "servizio" di Google. Ne ho sentito parlare da fine novembre (dopo il 20), e nei due giorni del convegno GT se ne parlato parecchio.

Di cosa? del google wiki search, ovvero la possibilità per gli utenti loggati, mentre fanno ricerche su google.com, di esprimere le loro preferenze facendo salire, scendere o sparire, alcuni siti nelle serp. Inoltre la possibilità di lasciare commenti e annotazioni su alcuni siti visitati.
Quello che ci siamo domandati è: tutte queste informazioni, assolutamente personali e non visibili all'esterno, saranno poi usate da Google per stabilire il criterio di posizionamento? influiranno sul rank di un sito? in qualche modo riuscirà google a dare un peso alle valutazioni degli utenti?

tempi duri per chi fa posizionamento..

per saperne di più:
- il video di google
- il post del blog di Tsw
- il post su Scene Digitali

December 07, 2008

Fine convegno GT

Sono quasi le 7, la sala è ormai vuota.. peccato perchè lo speech di Tiziano Fogliata su corporate blog e social network è di livello. Ma la gente vuole tornare a casa..
Il precedente intervento, di Alessandro Banchelli, mi è molto piaciuto perchè si è messo a nudo, raccontando come si realizza un progetto editoriale di successo con costanza e strategia. E tutto raccontato in modo divertente e ... livornese :)
Ho apprezzato l'intervento di Nbriani che ha posto l'attenzione sul bisogno di discutere tra i professionisti del settore, di web analytics in modo più ampio e approfondito.

Headline e messaggi persuasivi

In questi due giorni di seo e google, un intervento come quello di Luca Catania desta sicuramente attenzione. Complice la sua capacità di coinvolgimento del pubblico, tramite video, busta, palloncino e interazione, è riuscito ad attirare l'attenzione, appunto, sull'importanza delle headline.

Interessante...

Seconda Giornata al convegno GT

Mentre il profumo del pranzo che arriva dall'ingresso mi annebbia il pensiero, la mattinata del secondo giorno del convegno GT 2008 di Riccione sta terminando.
Ha aperto i lavori il preparato Francesco Tinti che ha parlato di penalizzazioni di Google.
Ha continuato il simpatico e bravo Michael Gawel con uno speech su seo e business model, in cui evidenziava i differenti approcci fra chi fa posizionamento fine a sè stesso e chi invece cerca di creare valore. Molto interessante. Il suo accento straniero unito a una ironia di fondo hanno reso l'intervento molto piacevole da seguire.
A seguire Enrico Altavilla che in un intervento molto pratico ha fatto alcune analisi di siti segnalati in tempo reale da alcune persone presenti in sala.

December 06, 2008

Fine prima giornata al convegno gt

Sono abbastanza cotta.. bloggare in tempo reale e seguire tutti i relatori è un po' stancante, sono un po' fusa. Ma come sempre è stato interessante. Interventi diversi alcuni più tecnici altri più aperti alla discussione sulla figura del seo.

Nel pomeriggio:
Nereo ci ha dato giù duro con lo scenario del seo e la crisi, Piersante e Cesarino definiti "jurassic seo" hanno portato case history illuminanti, mostrando come la ricca esperienza professionale e umana, oltre a una visione a 360 gradi, aiuti a risolvere molti dei problemi del posizionamento.

Complimenti per la location e l'organizzazione.

Bloggando dal convegno GT

Lo speech di Tommaso è stato interessante e piuttosto tecnico, ma sono contenta che almeno in questa sede ci siano state domande. Gli rubo la slide sulla coda lunga (carina).
Dopo il suo, un intervento più basico, ma che ha destato molto interesse fra i presenti: come promuovere un sito in lingua inglese con un basso budget. Molte le domande.
Ora c'è Giorgio che parla di social.

Convegno Gt 2008

Mi trovo alla terza edizione del convegno gt, a Riccione, in un bellissimo palacongressi, tutto vetri. Altro che il palazzo dei congressi di Firenze. Certo è un peccato essere al mare e star chiusi in una sala buia..
In ogni caso mi trovo qui a fare la diretta blog per wmtools. La sala è abbastanza piena.
Per ora si parla di eBay e posizionamento: di come stia cambiando il sistema di visibilità anche su eBay. E di come si parli di seo e sem anche per eBay.
Attendo lo speech di Tommaso Galli.

Ieri sera grande cena al Ristorante Sol Y Mar di Riccione: pesce ottimo con accostamenti interessanti. A un prezzo ridicolo.

December 05, 2008

Reazioni al libro di Facebook

Buffo.. nel mio settore tutti conoscevano il libro, c'era chi ne parlava bene, chi no, chi lo snobbava ma tutti sapevano che ieri col Sole24 ore c'era questa uscita.
Faccio un commento su Facebook a riguardo e si scatenano le reazioni incredule

Elena ha letto il libro su facebook e imparato diverse cosine.. per es che le foto pubblicate qui diventano di proprietà di FB!!! 4:17pm
Matteo Ulivi at 4:19pm December 4
Sie...ma come che libro è?
Luca Tempestini at 4:20pm December 4
titolo??
Simona Cappit at 4:22pm December 4
FANTASTICO, direi!!! :((((((
Marco Scardigli at 4:25pm December 4
Cancellarle tutte subitoooooooooo
Sara Valenza at 4:57pm December 4
oh, oh, chissà contenti i miei amici fotografi...
Camilla Valentini at 5:22pm December 4
come sarebbe a dire questa cosa. e com'è possibile che avenga questo. che libro è? è mai possibile che possa esistere una cosa abbastanza buona che poi non risulti un bluff!!!!!!!!1
Gatta Sorniona at 8:42pm December 4
qual è il libro?
Nicola Briani at 10:50pm December 4
è la cosa che ha colpito di piu' anche me! e dire che per ora l'ho solo sfogliato...
Firenze Da Bere at 11:02pm December 4
Mah, secondo me il problema è limitato. Prima del diritto d'autore sulla foto c'è il diritto alla privacy di coloro che sono immortalati nelle foto..

non mi finisco mai di soprendere...

December 04, 2008

Il Libro di Facebook del sole 24 ore

All'inizio non lo volevo comprare, pensavo fosse come tutti quegli articoli assurdi che si leggono sui giornali a metà fra l'incredulo e il terroristico (aiuto la nostra privacy!!!).
Invece ammetto che non è male, alcuni articoli sono interessanti, come il primo di Luca de Biase.
E ci sono un bel po' di dati interessati sui vari social network e sulla lotta Myspace versus Facebook. Certo.. ci sono anche un paio di articoli assolutamente inutili.. ma per 4.90 € ci può stare.
Ho scoperto una cosina che non sapevo (ah santa pigrizia nel non leggere le condizioni d'uso): le foto pubblicate su FB diventano di proprietà del sito.

December 01, 2008

Adotta un carrello

Ho saputo di questa iniziativa benefica che unisce le creatività degli user generated contents a una causa sociale (ne ho parlato anche su onemarketing per dargli la giusta visibilità). Quindi ho deciso di partecipare anche io.

Quale ente scelgo?
Il Meyer di Firenze, l'ospedale pediatrico più importante del centro Italia.

Ecco la mia immagine :)
il regolamento e tutto il resto (quindi come votarmi) lo trovate sul sito ufficiale.